TEST DELL'INTELLIGENZA EMOTIVA

L'intelligenza emotiva è un'abilità chiave per i leader a qualsiasi livello, e l’unico modo a tua disposizione per migliorare davvero è sapere da dove parti.

Questo test di intelligenza emotiva te lo può dire.

Tutto quello che leggerai d'ora in avanti è basato su anni di ricerca scientifica (le fonti sono tutte citate in fondo): il mio fine è di darti la possibilità di testare la tua intelligenza emotiva nel modo più accurato ed affidabile possibile.

Di seguito trovi 50 affermazioni riguardo a te stesso, per ciascuna indica quanto ti trovi in accordo o in disaccordo (1=molto in disaccordo, 7=molto d'accordo).

Queste affermazioni sono progettate per testare

  • il tuo livello generale di intelligenza emotiva
  • la tua competenza in ciascuna delle quattro componenti dell'intelligenza emotiva

Una volta che hai finito e premi il pulsante di invio, otterrai risultati dettagliati su entrambi questi punti. Sarà una chiara valutazione di dove ti trovi e un indicatore su cosa fare dopo.

Buon divertimento!

Quanto sei d'accordo con ogni affermazione su una scala da 1 a 7? 1=molto in disaccordo; 7=molto d'accordo

So identificare e riconoscere le mie emozioni mentre le vivo
Se dovessi rendere esplicito il mio sistema di credenze e valori, lo potrei fare
Sono ben consapevole dei miei punti di forza e debolezza
Mi rendo conto rapidamente di quando le mie emozioni stanno diventando negative o stanno per diventarlo
Riesco sempre a capire cosa guida il mio stato emotivo, il motivo per cui provo un'emozione o un'altra
Spesso mi prendo un momento di pausa per pensare a come mi sento e per capire di più riguardo alla mia situazione
In generale, mantengo una visione positiva della vita
Quando mi sento giù, riesco a rendermi di nuovo felice
Quando sono arrabbiato o ansioso, riesco a calmarmi
So ridere di me e non mi prendo troppo sul serio, riesco a vedere l'ironia di ogni situazione
Per me è facile darmi una mossa e iniziare a lavorare quando sono arrabbiato, triste o frustrato
Mi ritengo responsabile delle mie azioni e non mi metto sulla difensiva quando vengo criticato
Stabilisco obiettivi per me stesso piuttosto che lasciare che altri li stabiliscano per me
Una volta fissato un obiettivo, sono molto impegnato e persistente nel raggiungerlo, a volte anche accettando di fare sacrifici personali
Trovo facile focalizzarmi sul mio obiettivo e non mi distraggo facilmente
Riesco sempre a mantenere la mente lucida, a concentrarmi sui miei compiti, ad eseguire e a comportarmi al meglio, indipendentemente dalla pressione o da quanto mi senta male, sia ansioso o arrabbiato
Se mi concentro intensamente su qualcosa, anche solo per un breve periodo, dopo un po’ lavorarci su diventa un piacere
Riesco a mantenere l'attenzione su un singolo compito per lunghi periodi di tempo
Riesco a caricarmi e darmi energia da solo quando inizio ad annoiarmi con il lavoro che devo fare
Cerco costantemente di migliorare le mie prestazioni e tengo d'occhio i miei progressi
Riesco ad ascoltare gli altri senza giudicarli
Quando qualcuno mi parla, non penso a una risposta finché non l’altro non ha finito di parlare
Se c'è qualcosa che non va nello stato emotivo di una persona che mi sta parlando, mi salta subito all’occhio
Sono consapevole dei miei pregiudizi (bias)
Riesco a leggere il linguaggio del corpo altrui perfettamente
Capisco facilmente il significato implicito di ciò che mi si dice
Quando mi faccio un'opinione su qualcuno, spesso è accurata
Solo guardando un team, posso dire rapidamente chi è il leader informale e chi ha potere su chi
Nel mio team, so chi ha un impatto positivo e chi ne ha uno negativo
Riesco a percepire quando due membri del mio team stanno andando verso un conflitto con largo anticipo
Riesco a capire quando qualcuno vuole dominare o abbattere qualcun altro, per quanto possa essere abile a nasconderlo
Non nascondo le mie emozioni: mostro i miei sentimenti e li comunico con sicurezza e in modo appropriato
Mi sento a mio agio a parlare di come mi sento con gli altri
Mi piace fare amicizia e costruire un rapporto con le persone con cui lavoro
Piaccio alle persone intorno a me fin dall'inizio
Il mio team di solito segue la mia guida
Chiedo regolarmente al mio team di darmi input, considero le loro idee e le seguo
Segnalo e affronto direttamente comportamenti non etici, discriminazione e intolleranza
Cerco sempre di vedere le cose dal punto di vista di un'altra persona
Cerco sempre di capire come posso far sentire gli altri
Riconosco apertamente ed equamente gli sforzi di qualcuno nella squadra
Dico ai membri del mio team che sono grato per il loro lavoro
Sono positivo e il mio atteggiamento solleva gli altri
Raramente vengo abbattuto dall'atteggiamento negativo di qualcun altro
Cambio il mio modo di interagire con gli altri a seconda di come vedo che si sentono
Sono proattivo nel sostenere i membri del mio team: do loro tutto il supporto di cui hanno bisogno
Mi sento responsabile della crescita personale e professionale del mio team e la seguo
Scherzo spesso, e scherzo con il mio team in modo coinvolgente, divertente ma rispettoso
Sono molto raramente sarcastico con il mio team
Mantengo sempre le promesse fatte
Fonti

Barsade, Sigal G. ‘The Ripple Effect: Emotional Contagion and Its Influence on Group Behavior’. Administrative Science Quarterly 47, no. 4 (December 2002): 644. 

Burke, C. Shawn, Dana E. Sims, Elizabeth H. Lazzara, and Eduardo Salas. ‘Trust in Leadership: A Multi-Level Review and Integration’. The Leadership Quarterly 18, no. 6 (December 2007): 606–32.

Dutton, J. et al. “How to be a positive leader” (2014)

Goleman, Daniel. 1995. Emotional Intelligence. New York: Bantam Books.

Martin, Rod A., Patricia Puhlik-Doris, Gwen Larsen, Jeanette Gray, and Kelly Weir. ‘Individual Differences in Uses of Humor and Their Relation to Psychological Well-Being: Development of the Humor Styles Questionnaire’. Journal of Research in Personality 37, no. 1 (February 2003): 48–75. 

Martin, Robin, Yves Guillaume, Geoff Thomas, Allan Lee, and Olga Epitropaki. ‘Leader-Member Exchange (LMX) and Performance: A Meta-Analytic Review: ROBIN MARTIN ET AL.’ Personnel Psychology 69, no. 1 (February 2016): 67–121.

Romero, Eric J, and Kevin W Cruthirds. ‘The Use of Humor in the Workplace’. Academy of Management Perspectives, 2006, 13.

Romero, Eric, and Anthony Pescosolido. ‘Humor and Group Effectiveness’. Human Relations 61, no. 3 (March 2008): 395–418.

Stephens, John Paul, Emily Heaphy, and Jane E. Dutton. High-Quality Connections. Oxford University Press, 2011.